Sostegno a comuni e regioni per la transizione energetica

3 Ago, 2021-

Sostegno a comuni e regioni per la transizione energetica

La call LIFE-2021-CET-LOCAL nell’ambito del sottoprogramma LIFE Transizione all’energia pulita (LIFE-2021-CET) si pone come obiettivo fornire ai piccoli comuni, alle aree rurali ed alle regioni ad alta intensità di carbonio gli strumenti  per elaborare e realizzare piani e strategie sostenibili per la transizione energetica.

Per affiancare le autorità locali e regionali le azioni formalizzate nelle proposte dovrebbero fornire supporto tecnico alle autorità regionali e locali e sviluppare le loro capacità per sviluppare e monitorare ambiziosi piani/strategie di transizione verso l’energia pulita a lungo termine per il 2030 e/o il 2050 in coerenza con i quadri di rendicontazione dell’UE e nazionali, attraverso un giusto mix di attività ( assistenza su misura adattata alle circostanze territoriali, programmi di formazione per decisori politici/funzionari pubblici, promozione della replica e della diffusione di buone pratiche di pianificazione e strumenti di informazione, ecc.

Le azioni dovrebbero sostenere le autorità regionali e locali in particolare nell’acquisizione di competenze e risorse tecniche, legali e sociali necessarie per fornire una pianificazione energetica olistica, integrata e inclusiva basata sull’impegno delle parti interessate e sulle innovazioni sociali.

Le azioni dovrebbero cercare di istituzionalizzare la pianificazione energetica integrata negli enti locali e regionali e attuare un approccio intersettoriale per pianificare la transizione energetica, progettando e migliorando processi di pianificazione che possano facilitare l’integrazione dell’energia pulita con altri settori come la mobilità e i trasporti, uso e pianificazione urbana, servizi, infrastrutture, ecc. L’obiettivo è professionalizzare e accelerare i processi di pianificazione, sostenere livelli di ambizione più elevati, rompere i silos e aumentare la cooperazione tra i diversi dipartimenti dell’autorità locale (regionale) e massimizzare l’impatto delle piani.

Le azioni dovrebbero tenere conto delle condizioni del quadro normativo, l’impatto sociale dei piani e indagare nuovi modelli di politica partecipativa e strumenti di pianificazione per coinvolgere la società civile e un più ampio spettro di parti interessate.

Le azioni dovrebbero sostenere la creazione di nuove forme di strutture di governance partecipativa per coinvolgere più parti interessate e cittadini nella pianificazione e attuazione della transizione verso l’energia pulita.

Un focus territoriale specifico dovrebbe essere posto sulle autorità pubbliche desiderose di stabilire processi di pianificazione innovativi attraverso progetti pilota locali e/o su aree geografiche, comuni e regioni che, nonostante il loro notevole livello di ambizione, sono ancora in ritardo, colpite dalla transizione e non ancora pienamente impegnate nel esso.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell’UE fino a 1,75 milioni di EUR consentirebbero di affrontare adeguatamente gli obiettivi specifici. Ciò non preclude tuttavia la presentazione e la selezione di proposte che richiedano altri importi.

I termini di presentazione delle proposte di progetto scadono il 12 gennaio 2022.

Maggiori dettagli in merito alle condizioni di partecipazione , alla disponibilità di budget nonché alla possibilità di ricercare partner al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci