Bando RISE

21 Dic, 2023 alle 18:30 -

Bando RISE

Il bando Rise incentiva  gli Enti del terzo settore alla presentazione di proposte volte a promuovere, proteggere e far rispettare i Diritti e i Valori dell’Unione Europea.

Gli ambiti prioritari d’intervento sono:

  • Sensibilizzare la società civile sui diritti e sui valori dell’Unione Europea;
  • Rafforzare la protezione e la promozione dei diritti e dei valori dell’UE attraverso interventi che ne garantiscano una maggiore e/o migliore fruizione da parte dei/delle portatori/rici di diritti;
  • Contribuire ai valori democratici anche attraverso il supporto al dialogo con le istituzioni, alla trasparenza e al buon governo a qualsiasi livello.

Saranno prioritizzati interventi rivolti a soggetti o in favore di soggetti che vivono in situazioni di vulnerabilità e/o discriminazione con particolare riguardo a persone con background migratorio, donne vittime di violenza maschile, persone soggette a qualsiasi tipo di discriminazione (di genere, legata alla cittadinanza, alle abilità), giovani e persone in condizione di particolare vulnerabilità economica e sociale.

Azioni da inserire nelle proposte per il bando Rise

Gli interventi dovranno avvenire in Italia ed includere una o più delle seguenti macro- attività:

a)                  Azioni di sensibilizzazione volte ad aumentare la conoscenza dei diritti fondamentali dell’Unione Europea quali: dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà, cittadinanza e giustizia.

b)                  Fornitura di servizi di supporto per specifici gruppi in condizioni di vulnerabilità al fine di sviluppare competenze e fornire strumenti atti a creare le condizioni per percorsi di autonomia (empowerment).

c)                   Co-progettazione a livello locale di servizi comunitari, finalizzati a soddisfare bisogni individuali e collettivi nel rispetto dei diritti e valori dell’UE sanciti dalla Carta dei Diritti Fondamentali.

d)                  Attività di formazione e sviluppo di competenze (capacity building) delle OSC, al fine di promuovere e favorire la protezione dei valori e dei diritti dell’UE compresi nella Carta dei Diritti Fondamentali.

e)                  Attività di lobby, advocacy e campaigning, al fine di influenzare politiche e processi decisionali, compresa la revisione/aggiornamento/adozione di politiche dell’UE.

f)                   Ricerca, analisi e pubblicazione di documenti su questioni relative alla protezione e al miglioramento della consapevolezza dei valori e dei diritti dell’UE al fine di fornire evidenze per informare politiche a livello nazionale ed europeo.

g)                  Attività di controllo e monitoraggio e/o attività volte ad aumentare il ruolo di controllo (watchdog) delle organizzazioni della società civile in relazione all’effettiva attuazione delle politiche, dei diritti e dei valori dell’UE.

h)                  Scambio di buone pratiche, conoscenze e competenze e sviluppo di piattaforme e reti al fine di condividere informazioni e risorse tra organizzazioni della società civile e relativi stakeholders.

i)                   Organizzazione di piattaforme civiche di dialogo collegate ai valori e ai diritti fondamentali dell’Unione Europea.

Una particolare rilevanza verrà data a quegli interventi che includano collaborazioni con altri enti territoriali pubblici e/o privati e promuovano la partecipazione civica.

Linee di finanziamento bel Bando Rise

Il Bando prevede tre linee di finanziamento (Lotti), volte a rafforzare la capacità e il ruolo delle organizzazioni della società civile nel promuovere e proteggere i diritti e i valori dell’Unione Europea.

Lotto 1: Organizzazioni della società civile di piccole dimensioni con un forte   radicamento   nei           propri territori d’intervento. Il contributo erogato è compreso tra un minimo 15.000,00  – Massimo 20.000,00. La durata del progetto varia da un minimo di 6 ad un massimo di 12 mesi.

Lotto 2: Organizzazioni della società civile che operano e sono espressione dei bisogni delle comunità delle che operano e sono espressione dei bisogni delle comunità delle Aree Interne così come definite dalla Strategia Nazionale per le Aree    Interne    2021-2027  –Dipartimento per le Politiche di Coesione. Il contributo erogato è compreso tra un minimo 40.000,00  – Massimo 60.000,00. La durata del progetto varia da un minimo di 12 ad un massimo di 14 mesi.

Lotto 3 : Organizzazioni della società civile di piccole e medie dimensioni con un focus su attività di lobby advocacy    e/o    campaigning nell’ambito della promozione e protezione          dei           Diritti fondamentali dell’Unione Europea. Il contributo erogato è compreso tra un minimo 40.000,00  – Massimo 60.000,00. La durata del progetto varia da un minimo di 12 ad un massimo di 14 mesi.

Soggetti che possono concorrere

Sia il Soggetto Responsabile che il Soggetto Partner dovranno rientrare in una delle seguenti categorie in aggiunta ai criteri specifici di ammissione:

  • Enti del Terzo Settore (ETS) non societari
  • Fondazioni, associazioni riconosciute e non riconosciute, comitati, non ETS (artt. 14- 39 c.c.).

Le proposte progettuali dovranno essere presentate da una sola organizzazione (Soggetto Responsabile). Ogni proposta dovrà coinvolgere obbligatoriamente almeno un’altra organizzazione con il ruolo di Partner o di Partner pro-bono.

Per il Lotto 3 non è previsto il coinvolgimento di Partner pro-bono.

Le proposte per il bando Rise dovranno essere inviate entro le ore 23 del 31/01/2024.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci