Marketplace per servizi federati basati su cloud-to-edge

17 Nov, 2021-

Marketplace per servizi federati basati su cloud-to-edge

Nel contesto del programma Europa digitale è stata lanciata la call DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-DS-MARKETPLACE-CLOUD la cui finalità principale  è quella di  creare e gestire un mercato online dell’UE per i servizi cloud e edge.

Il mercato dovrebbe essere l’unico punto di accesso per i servizi affidabili, in particolare i servizi cloud e edge  e dovrebbe  integrare la piattaforma di intelligenza artificiale su richiesta, fornendo l’accesso ai servizi cloud necessari.

Il mercato online dell’UE fornirà un intermediario per la transazione e la fornitura di infrastrutture e servizi cloud offerti da entità del settore pubblico.

Il progetto prescelto dovrà:

  • Definire regole chiare per il funzionamento aperto, equo e trasparente del mercato, compreso il modo in cui queste sarebbero garantite a lungo termine attraverso un’adeguata struttura di governance;
  • Distribuire l’infrastruttura tecnica della piattaforma del mercato, con una forte attenzione al cliente, facilità d’uso e principi di inclusione e uguaglianza;
  • Garantire che il mercato sia costruito sulla piattaforma middleware cloud-to-edge ;
  • Gestire la piattaforma in base a sicurezza, efficienza energetica e delle risorse, protezione dei dati, standard etici e requisiti di portabilità;
  • Garantire l’integrazione di servizi di gestione dell’identità e degli accessi all’avanguardia sulla piattaforma del marketplace per supportare le sue operazioni;
  • Progettare un processo di cura/verifica per i servizi offerti sul mercato, in particolare per i servizi settoriali nei settori regolamentati (ad es. salute, energia, finanza…); questi servizi dovrebbero, tra l’altro, includere i servizi cloud-to-edge  e middleware , gli strumenti di intelligenza artificiale, nonché come elementi costitutivi distribuiti in Common Services Platform .
  • Laddove esistono altri mercati, come i mercati già sviluppati in alcuni Stati membri o le piattaforme di servizi che si occupano di settori specifici, questo mercato metterà in atto i meccanismi necessari per offrire un servizio continuo e integrato esperienza dell’utente finale.
  • Adottare la governance appropriata per garantire l’adeguata supervisione del mercato da parte di tutte le parti interessate, favorendo le interconnessioni con mercati e cataloghi di servizi simili esistenti in alcuni Stati membri;
  • Consentire l’accesso su tali piattaforme, attraverso un unico portale UE per gli utenti cloud, a un catalogo online di offerte di servizi esistenti cloud-to-edge (come analisi predittiva, visualizzazione dei dati, servizi edge, servizi di intelligenza artificiale e servizi di tecnologia linguistica.. .) che sono conformi a una serie predefinita di norme e requisiti dell’UE (da compilare nell’EU Cloud Rulebook);
  • Implementare una funzionalità di intermediazione di servizi per consentire che le transazioni tra fornitori e utenti avvengano sul mercato;
  • Garantire un’architettura tecnica e un quadro di riferimento indipendenti dal fornitore;
  • Sviluppare un modello di reddito agile e a prova di futuro per cementare la fattibilità commerciale a lungo termine del mercato online dell’UE, garantendo nel contempo una concorrenza imparziale e una rigorosa neutralità del venditore nel posizionamento dei servizi sul mercato; e, (se necessario), garantire l’integrazione di servizi di pagamento affidabili sulla piattaforma marketplace per facilitare le transazioni;
  • Riferire regolarmente (almeno una volta al mese) alla Commissione durante la fase di spiegamento del progetto.

Ove possibile, il software open source dovrebbe essere utilizzato per lo sviluppo del mercato, in particolare per dimostrare la trasparenza, l’indipendenza del venditore e la neutralità nell’offerta di servizi sulla piattaforma.

Al fine di promuovere elementi costitutivi comuni, il progetto sostenuto nell’ambito di questa azione collaborerà con quelli supportati dal Data Spaces Support Center nei settori degli spazi dati, della fornitura di dati in comune, della domanda per il cloud, della promozione dell’accesso e dell’uso competitivi e senza soluzione di continuità di infrastrutture e servizi cloud.

Le candidature potranno esser presentate dal 17 novembre al 22 febbraio 2022 attraverso il portale dedicato al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci