Bando Polaris Fondo repubblica digitale

3 Apr, 2024 alle 18:04 -

Bando Polaris Fondo repubblica digitale

Fondo per a repubblica digitale promuove il bando Polaris dedicato a sostenere progetti rivolti alla formazione e all’orientamento di studenti e studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado per favorire l’ accrescimento delle conoscenze e competenze STEM.

Soggetti che possono concorrere al bando Polaris

Possono partecipare al bando Polaris soggetti pubblici, privati senza scopo di lucro e enti del terzo settore.

Il Soggetto responsabile deve essere un soggetto privato senza scopo di lucro e possedere i seguenti requisiti:

a) essere stato costituito da almeno due anni in forma di atto pubblico o di scrittura privata autenticata o registrata;

b) non avere mai svolto attività in contrasto con le finalità del Fondo;

c) aver presentato una sola proposta in risposta al presente bando. Nel caso di presentazione di più proposte da parte di uno stesso Soggetto responsabile, queste verranno tutte considerate inammissibili;

d) non essere presente in altre proposte in qualità di partner nel presente bando, pena l’esclusione di tutte le proposte in cui esso è presente;

e) avere la sede legale in Italia.

Gli altri soggetti del partenariato, ulteriori rispetto al Soggetto responsabile, devono essere enti pubblici o privati senza scopo di lucro.

Le università, i centri di ricerca e le associazioni di categoria possono partecipare esclusivamente in qualità di partner.

La proposta progettuale deve prevedere il coinvolgimento di almeno una scuola in qualità di partner scolastico. Il numero di partner scolastici coinvolti non rientra nel computo del numero massimo dei “soggetti del partenariato”

Le scuole possono partecipare esclusivamente in qualità di partner scolastico. Ciascuna scuola può partecipare ad un’unica proposta progettuale.

Contenuto delle proposte candidabili al bando Polaris

La finalità del bando Polaris è quella di selezionare proposte efficaci e innovative per svolgere attività di orientamento e formazione di studenti e studentesse della scuola secondaria in modo da aumentare la consapevolezza delle opportunità formative e professionali nell’ambito STEM.

La generale carenza di laureati e, in particolare, di profili tecnici e di professionisti nell’ambito STEM e ICT ostacola infatti lo sviluppo del tessuto imprenditoriale italiano che lamenta una mancanza di esperti e, quindi, di forza lavoro.

Per questo il bando intende finanziare progetti che siano rivolti in maniera esclusiva a un target tra i seguenti due:

• studenti e studentesse iscritti al secondo e al terzo anno della scuola secondaria di primo grado

oppure

• studenti e studentesse iscritti al terzo, quarto e quinto anno della scuola secondaria di secondo grado.

In particolare l’obiettivo del bando è quello di finanziare progetti che siano capaci di trasmettere una consapevolezza maggiore sulla rilevanza delle competenze STEM.

Per le scuole secondarie di primo grado, tale obiettivo include la proposta di metodologie formative che assicurino la creazione di un ambiente stimolante e incoraggiante che consenta ai beneficiari di avvicinarsi alle materie STEM in modo graduale e inclusivo e che li supporti nel processo decisionale verso il successivo ciclo di studi.

Per le scuole secondarie di secondo grado, tale obiettivo include la creazione di consapevolezza a proposito del panorama di scelte in ambito STEM offerte dalla formazione terziaria.

Le proposte progettuali devono prevedere azioni puntuali che assicurino la formazione e l’orientamento dei beneficiari, li coinvolgano nella scoperta e nella presa di consapevolezza dell’importanza delle competenze STEM e forniscano una visione completa e informata delle opportunità offerte dal mondo scientifico e digitale, con particolare attenzione al grado di esperienza del target di riferimento.

Tipologia di azioni da inserire nel progetto

Gli interventi proposti possono prevedere azioni di:

  • formazione per studenti e studentesse volta ad avvicinarli al mondo STEM in modo graduale e comprensibile;
  • orientamento, curato da professionisti del settore, volto a fornire la migliore panoramica delle opportunità offerte dalla formazione secondaria e terziaria e dal mondo del lavoro in ambito STEM;. ,
  • formazione dei docenti e sensibilizzazione delle famiglie per creare attorno a studenti e studentesse ambienti stimolanti e comunità educanti libere da stereotipi, consapevoli e aperte alle opportunità per le generazioni future e concilianti con le attitudini e le preferenze dei giovani, mirando a creare un effetto sistemico virtuoso.

Le proposte progettuali, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente online attraverso la piattaforma Re@dy, entro il 7 giugno 2024.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci