Al via la prima fase del Bando Isi Agricoltura 2019-2020.

15 Lug, 2020-

Al via la prima fase del  Bando Isi Agricoltura 2019-2020.

Finalità: Incentivi per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti:

Le risorse finanziarie destinate dall’Inail ai progetti sono ripartite per regione/provincia autonoma e su due distinti assi di finanziamento.

Lo stanziamento complessivo pari a 65 milioni di euro é così ripartito:

• 53 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato alla generalità delle imprese agricole;

• 12 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato agli imprenditori giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA nella misura del:

• 40% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato alla generalità delle imprese agricole;

• 50% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato agli imprenditori giovani agricoltori.

Il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

Beneficiari: microimprese e le piccole imprese, di cui all’Allegato I del Regolamento (UE) n. 702/2014, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, come definita dall’art. 2, punto (5) del medesimo Regolamento (UE), come individuati dalla legge n. 208/2015.

Progetti ammessi a finanziamento: progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricoli e forestali.

Gli acquisti da realizzare devono soddisfare l’obiettivo:

  • del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione;
  • il miglioramento e la riconversione della produzione;
  • il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori in conformità all’articolo 11, comma 5 del decreto legislativo 9 aprile 2008 n.81 e s.m.i. e ai sensi dell’articolo 14 del regolamento(UE) n.702/2014 della Commissione del 25 giugno 2014, come modificato dal Regolamento (UE) 2019/289 della Commissione del 19 febbraio 2019.

La presentazione della domanda avviene per fasi: dal 15 luglio al 24 settembre 2020 si procede con la compilazione delle domande. Successivamente verranno fissate le date per il download dei codici identificativi e per l’inserimento della domanda di finanziamento sul portale INAIL – nella sezione ACCEDI AI SERVIZI ONLINE – usufruendo del percorso guidato.


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci