Progetto Neurosviluppo a scuola

27 Nov, 2023 alle 17:26 -

Progetto Neurosviluppo a scuola

La regione Sicilia lancia la sperimentazione Neurosviluppo al fine di contrastare l’evoluzione dei disturbi dell’apprendimento fin dalla prima infanzia.

L’idea è quella di utilizzare il gioco quale mezzo di prevenzione dei disturbi dell’apprendimento e del neurosviluppo.

Possono partecipare all’iniziativa le scuole dell’infanzia e primarie sino alla classe seconda sia statali che paritarie della regione le quali dovranno presentare una proposta progettuale che sia finalizzata alla realizzazione dei seguenti obiettivi:

  1. Favorire lo sviluppo armonico delle capacità cognitive, motorie e sociali dei bambini delle scuole dell’infanzia e primarie;
  2. Sperimentare e valutare l’efficacia dell’uso del gioco come strumento per individuare in maniera precoce eventuali disturbi di apprendimento e neurosviluppo;
  3. Promuovere l’approccio interdisciplinare tra gli insegnanti, psicologi, pediatri e altri professionisti, per la finalità di cui la punto 1 e per il supporto precoce ai bambini con bisogni educativi speciali;
  4. Fornire risorse e garantire la formazione agli educatori per integrare il gioco nell’insegnamento quotidiano;
  5. Sperimentare e valutare l’efficacia di interventi basati sul gioco come strumento di supporto educativo nelle scuole dell’infanzia e primarie;
  6. Raccogliere dati empirici e best practices per la futura implementazione di strategie educative basate sul gioco.

Caratteristiche del progetto Neurosviluppo

Ciascuna scuola dovrà presentare un progetto dettagliato elaborato con una equipe di pedagogisti, psicologi, neuropsichiatri infantili, educatori e personale docente che costituirà il Gruppo operativo di progetto (GOP).

Inoltre i progetti dovranno contenere:

  • una descrizione dettagliata delle attività di sperimentazione basate sul gioco e dei relativi obiettivi;
  • le metodologie e strategie didattiche innovative adottate;
  • il piano di monitoraggio e valutazione dell’efficacia del progetto.

Nella redazione della proposta progettuale le scuole dovranno rispettare la seguente metodologia di lavoro:

  • identificazione del problema o dell’area di intervento da affrontare;
  • definizione degli obiettivi e delle azioni da implementare;
  • sperimentazione delle attività educative basate sul gioco;
  • raccolta analisi dei dati e dei risultati ottenuti;
  • riflessione e valutazione critica dei risultati;
  • adeguamento e miglioramento delle attività in base ai risultati ottenuti.

Saranno finanziate due proposte per provincia una realizzata da una scuola pubblica ed una da una scuola privata.

Per ciascun progetto potrà essere richiesto un contributo massimo di € 15.000,00

Le domande dovranno essere inviate all’indirizzo dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it entro l’11 dicembre.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci