Incentivi nuove attività

16 Gen, 2024 alle 18:42 -

Incentivi nuove attività

Per contrastare lo spopolamento dei piccoli centri la regione Sardegna eroga incentivi a fondo perduto per l’apertura di nuova attività o unità locale o per il trasferimento d’azienda nei territori dei Comuni della regione che alla data del 31 dicembre 2020 abbiano una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti.

Destinatari degli incentivi nuove attività

Possono beneficiare degli aiuti:

  • le nuove micro, piccole e medie imprese (MPMI) e i lavoratori autonomi e liberi professionisti che, dal 1 gennaio 2022 al 30 settembre 2023, hanno aperto un’attività in uno dei Comuni della Sardegna aventi una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020;
  • le micro, piccole e medie imprese (MPMI) e i lavoratori autonomi e liberi professionisti già attivi che, dal 1 gennaio 2022 al 30 settembre 2023, hanno aperto una unità locale o trasferito la sede dell’azienda o dell’attività in uno dei Comuni della Sardegna aventi una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020.

Saranno prese in considerazione solo le nuove micro, piccole e medie imprese che hanno presentato al Registro Imprese competente domanda di iscrizione, di apertura di unità locale e di trasferimento sede in uno dei Comuni oggetto di spopolamento tra l’ 1 Gennaio 2022 ed il 30 settembre 2023.

L’apertura dell’unità locale/il trasferimento della sede deve avvenire in un Comune diverso da quello della sede legale/della sede originaria. Le aperture e i trasferimenti all’interno dello stesso Comune non saranno finanziate.

Per i lavoratori autonomi e liberi professionisti che hanno aperto un’attività o trasferito la sede in uno dei Comuni oggetto di tutela faranno fede il luogo di esercizio dell’attività e le comunicazioni effettuate all’Agenzia delle Entrate dall’ 1 Gennaio 2022 al 30 settembre 2023.

Per “apertura di attività” si intende la costituzione di una nuova posizione, ovvero una nuova iscrizione al Registro Imprese o all’Agenzia delle Entrate. L’aggiunta di un nuovo codice ATECO su un’attività già esistente non è ammissibile.

Misura degli incentivi nuove attività

L’agevolazione sarà concessa in base all’ordine di presentazione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili.

Il contributo a fondo perduto è quantificato come segue:

  • euro 15.000,00 per ciascun beneficiario per l’apertura di un’attività o unità locale o per il trasferimento dell’azienda o dell’attività nel territorio oggetto dell’agevolazione;
  • euro 20.000,00 per ciascun beneficiario nel caso in cui l’avvio o il trasferimento d’azienda o dell’attività, o l’apertura di un’unità locale abbia determinato un incremento dell’occupazione, inteso come nuova/nuove assunzioni a tempo indeterminato o determinato. In quest’ultimo caso, per almeno 12 mesi dalla data di assunzione.

Sono esclusi i contratti part-time e tutte le altre forme di lavoro diverse dal lavoro dipendente.

L’assunzione deve essere stata effettuata entro la data di presentazione della domanda e non può riferirsi al titolare d’impresa.

Le domande di contributo dovranno essere presentate, pena la non ammissibilità delle stesse, dalle ore 10,00 del 09/01/2024 e fino alle ore 10,00 del 09/02/2024.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci