Contributi R.S.A. e C.T.A.

11 Gen, 2024 alle 19:20 -

Contributi R.S.A. e C.T.A.

Irfis sostiene le R.S.A. e C.T.A. della regione Sicilia con la concessione di contributi a fondo perduto.

Nello specifico possono richiedere l’agevolazione:

  • le residenze sanitarie assistenziali (R.S.A.),
  • comunità terapeutiche assistite (C.T.A.)
  • e strutture eroganti prestazioni riabilitative ex art. 26 L. n. 833/1978.

È necessario che le tutte le strutture siano  operanti nel territorio siciliano al momento della presentazione dell’istanza e attive da data antecedente al 1° gennaio 2017.

Misura dei contributi per R.S.A. e C.T.A.

L’importo del contributo è quantificato nel valore pari alla differenza tra il fatturato registrato dalle strutture istanti nel primo semestre 2022 rispetto alla media semestrale dei fatturati registrati dalle medesime strutture nei tre esercizi relativi agli anni 2017 – 2019.

In ogni caso l’importo massimo concedibile è pari a  euro 6.500.000,00. Pertanto qualora l’importo complessivo dei contributi ammissibili risulti superiore le somme saranno comunque ridotte proporzionalmente.

Condizioni di erogazione del contributo

L’istruttoria sarà effettuata e completata entro e non oltre 60 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle istanze sulla base della verifica della sussistenza dei requisiti previsti, dei controlli e degli adempimenti di competenza di IRFIS FinSicilia.

Successivamente la proposta del piano di riparto sarà sottoposta da IRFIS FinSicilia al Comitato Fondo Sicilia per la relativa delibera, pubblicata sul sito di Irfis e trasmesso all’Assessorato regionale per la SaluteDipartimento Regionale per la Pianificazione Strategica. In seguito IRFIS FinSicilia provvederà a pubblicare l’elenco sul proprio sito e procederà alle conseguenti erogazioni, al netto delle ritenute fiscali dovute, in favore dei beneficiari in unica soluzione, previa effettuazione dei controlli dovuti in base alla vigente normativa tra cui quelli in materia antimafia, di regolarità contributiva, di regolarità fiscale nonché con riguardo all’attestazione volta ad escludere l’omissione di denuncia alle competenti autorità circa eventuali richieste estorsive ovvero di sottoposizione di prestito a tasso usuraio.

Le domande vanno trasmesse all’Irfis dal 1° gennaio 2024 al 31 gennaio 2024 per posta  al seguente indirizzo P.E.C fondosicilia@pec.irfis.it e dovranno riportare nell’oggetto la seguente dicitura “codice del prodo o (RS0001), Denominazione e codice fiscale/Partiva Iva del richiedente”.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link


Potrebbe interessarti

Contattaci per informazioni

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento

Contattaci